Flykube, il viaggio al buio e “low cost”

Si chiama Flykupe la startup italo-spagnola che ha come obiettivo il capovolgimento delle dinamiche tradizionali dei viaggi nell’era digitale. Ami viaggiare ma le ricerche online sono sempre più snervanti? La soluzione sembra essere a portata di click.

Con un budget di 100 euro l’utente potrà prenotare un weekend al buio oppure, in alternativa, sceglierà la destinazione o il periodo. Nel catalogo sono presenti 5 capitali europee, in alberghi a 3-4 stelle con partenze previste dai principali aeroporti continentali.

Non saranno più i clienti a organizzare nel minimo dettaglio le vacanze, ma il tour operator stesso a cucire addosso all’utente la migliore soluzione. Le vacanze a sorpresa hanno preso piede negli Stati Uniti, togliendo ogni dubbio e incertezza al viaggiatore indeciso.

Stop alle ore passate sui siti di viaggi, per confrontare le offerte più vantaggiose. La filosofia di fondo? Essere all’oscuro di almeno un aspetto del viaggio, fino a poche ore prima della partenza.

La ‘vacanza al buio’ selezionata apposta per lui. Un’idea che si rivolge soprattutto ai turisti più giovani con la voglia di girare il mondo. Ma le porte della piattaforma sono aperte pure a quei viaggiatori che amano improvvisare, farsi trascinare dal caso, alla scoperta di posti nuovi.
Viaggiare senza meta? Anche questo sarà possibile. Sarà l’algoritmo del sito web – in base all’aeroporto di partenza e alle disponibilità per quel periodo – a restringere la rosa delle opzioni: una ventina di grandi città europee (come Madrid, Parigi, Londra, Barcellona, Amsterdam, Copenaghen, Budapest, Praga) che rispondono alle esigenze del turista medio.

Autore dell'articolo: Bianca Imbrea-