Glamping, campeggio chic per i Robinson Crusoe un po’ viziati - Designed by Freepik

Glamping: campeggio chic per i Robinson Crusoe un po’ viziati

Sì al campeggio, però di lusso e all’insegna della libertà senza rinunciare alle proprie comodità. Sei stanco di montare la tenda canadese o di dormire nel sacco a pelo? Ora hai la possibilità di goderti la natura anche tu che non approvi le privazioni annesse al campeggio tradizionale.

L’ultima tendenza per gli amanti delle vacanze en plein air è il cosiddetto “glamping”, termine derivante dalla fusione di ‘glamour‘ e ‘camping‘ . Indica la possibilità di alloggiare in campeggi dotati di tutti i comfort, unici nel loro genere e posizionati lontani da ogni forma di rumore artificiale. All’aria aperta e agevoli, offrono roulotte di classe, capanne di lusso e tende intime e accoglienti.

L’idea è nata nelle terre calde australiane e africane facendo breccia nel cuore dei viaggiatori curiosi e pretenziosi già da subito. Contagia in poco tempo l’America e si espande a macchia d’olio in Europa. Gli appassionati del campeggio tradizionale potranno storcere un po’ il naso ma, per chi non vuole rinunciare alle tende da mille e una notte, impreziosite da soluzioni originali e design contemporaneo, l’esperienza potrà rivelarsi divertente sia da ricordare che da raccontare.

Non solo tende però. Il glamping allarga le frontiere espandendo i propri confini alle case mobili sul mare, alle capanne di lusso nella giungla, alle case in legno con idromassaggi con letti a baldacchino, divani, frigoriferi e molto altro ancora. Molto spesso l’illuminazione a pannelli solari va incontro alle esigenze eco-sostenibili e al rispetto per l’ambiente.

Autore dell'articolo: Jenny Mariani-