Maria Malandrucco

La mia Miss Italia all’insegna del 30!

Ciao, sono Maria Malandrucco, quarta classificata a Miss Italia 2017, secondo la giuria del televoto da casa.

Volevo raccontarvi un po’ di questa mia esperienza, partendo dalla grinta e dalla determinazione che mi ha portato ad iniziare questo percorso.

Premetto che nella mia famiglia io trovo la forza, l’amore e il coraggio di affrontare ogni giorno della mia vita come se fosse l’ultimo. Quando ero piccola mio nonno mi guardava come se fossi la bambina più bella che avesse mai visto e un giorno mi disse: “da grande nonno ti accompagna a Miss Italia!”.

Purtroppo il giorno del mio settimo compleanno, il 30 agosto, mio nonno è volato via da me e da lì il mio pensiero fisso è stato “arriverò alla mia maggiore età e lotterò per il suo sogno, che molto probabilmente diventerà anche il mio“.

Così il 30 Agosto 2017, il giorno del mio diciannovesimo compleanno sono rientrata tra le 30 finaliste di Miss Italia. Non potevo crederci era tutto così strano, tutto così inimmaginabile, tutto così “collegato”. Sì collegato, perché quel giorno mi hanno dato un numero che ci avrebbe contraddistinte l’una dall’altra , il 30. Lì ho avuto la conferma che la vita non è una coincidenza, che il destino esiste e forse molto, molto di più!

La cosa migliore che mi sia successa in quei giorni? Svegliarmi la mattina e vedere facce nuove, nuove compagne di viaggio, con cui condividere emozioni, ansie e anche un po’ di sé. Con il passare del tempo ci ho fatto l’abitudine a vedere quei visi di prima mattina, così assonnati, così struccati, così veri.

Generalmente faccio fatica a fidarmi delle persone e ad aprirmi se non conosco il loro vissuto, il loro modo di pensare e di agire, ma lì a Jesolo è avvenuto tutto così naturalmente che non ho pensato a nient’altro che ad essere libera.

Dai canti in trenino, dove ci spostavamo da un posto all’altro, dal ridere per ogni minima battuta, dal cercarci quando eravamo divise dai vari lavori e tanto altro ancora. Non potrò mai dimenticare l’organizzazione, lo staff e le nostre giornate così cariche di vita, le prove per le coreografie, i vari servizi pubblicitari, fotografici, Venezia.

Potrei stare qui a parlare delle emozioni e delle gioie che ho vissuto in questo percorso giornate intere, mai avrei immaginato tutto ciò! Quest’esperienza mi ha segnata in tutti i sensi e mi ha stravolto un po’ la vita!

Ho assunto più popolarità, approfondito e iniziato a realizzare il mio sogno nel cassetto, quello di fare l’attrice. Recentemente sono stata presa per uno spettacolo teatrale ”La Partitella” dove lavorerò con il magnifico “Leo” di Braccialetti Rossi.

Il mio obiettivo ora è di sfruttare questo momento di notorietà che mi ha regalato questa splendida avventura di Miss Italia per arricchire il mio curriculum! Grazie Patrizia, grazie Miss Italia, sarai il mio punto di partenza e non di arrivo!

Autore dell'articolo: Maria Malandrucco