L’amore ai tempi dei Social Designed by Freepik

L’amore ai tempi dei Social

Social Love, ossia gli amori nati in chat. Può sbocciare l’amore davanti a uno schermo, insinuarsi tra nickname e realtà virtuali?

Le relazioni rispetto ai tempi passati sono nettamente cambiate, soprattutto con l’avvento della tecnologia. Le statistiche rivelano sempre più incontri online con persone sconosciute e lontane: molti lo fanno ma pochi lo ammettono. Il corteggiamento 2.0 assume un aspetto nuovo, rivoluzionario e tutto ha inizio dalla compilazione del profilo, breve ma intrigante allo stesso modo. No social no love, eppure il binomio amore e social non convince proprio tutti.

E le rose che fine hanno fatto? Sembra che siano passate di moda e che siano state sostituite con i “like” e con le immagini animate. Lo stesso vale per gli intramontabili discorsi sussurrati dolcemente all’orecchio, durante le calde notti d’estate o le gelide mattinate invernali.

Il supporto informatico permette sicuramente di instaurare relazioni in maniera più semplice rispetto alla realtà e alla vita di tutti i giorni. Zero imbarazzi, zero insicurezze e les jeux sont faits. Se qualche anno fa le nostre mamme si raccomandavano di non rivolgere parola agli sconosciuti, oggi praticamente si fa solo quello.

Trovare l’anima gemella non è un’impresa sicuramente facile e pochi sono i fortunati a coronare tale sogno. E se nella vita di tutti i giorni il diavolo ci mette lo zampino niente paura, perché i social network ci daranno una mano.

Una felicità effimera che spesso però può essere sinonimo di illusione e inganno. Eppure, se è vero che un semplice click non è sufficiente a cancellare i ricordi, è altrettanto vero che un messaggio di testo non sarà efficace a sostituire l’importanza di due occhi che si osservano, di due mani che si accarezzano e di due labbra che si sfiorano.

Autore dell'articolo: Marta De Lucia-