Se l'amore finisce Designed by Freepik

Se l’amore finisce, guarda dentro di te

Quando l’amore giunge al capolinea, bisogna fare i conti con i giudici più acerrimi e severi che esistano: noi stessi. Ma perché gli amori finiscono? Avremmo potuto forse fare di più prima di arrivare all’atto finale?

Le storie d’amore possono finire e questo è un dato di fatto. Malgrado da un lato risulti difficile pensare che un amore possa essere eterno, dall’altro, non possiamo fare a meno di serbare tale illusione ogni singola volta in cui ci tuffiamo in una nuova relazione.

Ricordati sempre però la tua integrità in quanto individuo, perché non hai bisogno della metà della mela per essere completa. Sei già una mela intera, dotata di identità e individualità. Sono infatti le coppie simbiotiche a essere soggette al crollo e al fallimento immediato dal momento in cui, la chiusura agli ambienti esterni porterà all’asfissia e al soffocamento.

A partire da quest’ultimo punto, avrà inizio un lungo circolo vizioso che troverà il proprio apice nella noia: il killer di Cupido. La mancanza di stimoli e di progettualità è un segnale ben osservabile persino dall’esterno e rappresenta un avviso di tangibile noncuranza.

Vogliamo così darti un consiglio fondamentale. La fine di un amore per quanto sia una grande perdita, ti porterà a ritrovare qualcuno che ha valenza ancora più grande di chiunque altro. Si tratta di qualcuno con cui dovrai condividere tutta la vita, ossia te stessa. Liberati di quello che non c’è più ed inizia il viaggio più bello che si possa compiere: quello dentro.

Autore dell'articolo: Marta De Lucia-