Silvia Lavarini

Miss Italia: se non la vivi non capisci le emozioni che ti porta!

Riassumerei questo anno con una sola parola: UNICO.

Nella mia esperienza da Miss, care amiche, l’impatto più duro l’ho avuto alle prefinali di Jesolo: entrare al Pala Arrex e vedere 209 ragazze bellissime, provenienti da tutta Italia, mi ha portato a pensare “Ma che ci faccio qui?”.

Poi mi sono tranquillizzata, ho seguito i consigli dello staff, e grazie all’amicizia con alcune ragazze sono riuscita ad ambientarmi facilmente.

Dopo un paio di giorni, mi hanno comunicato di essere fra le prime 40. Non riuscivo a credere di aver superato le selezioni e ricordo di aver concluso la giornata con un pianto di gioia.

I giorni successivi sono volati tra prove coreografiche, trucco, parrucco, video e shooting. Non avevamo il tempo di pensare a nulla, neanche alla finale del 10 settembre. Devo dire che proprio qui l’amicizia è divenuta ancor di più fondamentale.

È arrivato poi il titolo nazionale di Miss Miluna, una soddisfazione immensa. Grazie alla fascia ho potuto così viaggiare in Italia e all’estero e conoscere delle persone splendide. Sergio e Mara Cielo, con il figlio Mattia, sono stati fantastici, un esempio di grande imprenditoria e umiltà: mi hanno fatto capire che nella vita si può arrivare dove si vuole, ma solo con i piedi per terra. Lavorare per e con loro è stato un vero piacere.

La serata della finale è indescrivibile. Ho vissuto il momento più bello della mia vita quando appena entrata sul palcoscenico di La7, la mia famiglia, i parenti e gli amici provenienti da Verona, hanno fatto sentire il loro calore. Ho pensato che non fossi sola e che in qualunque modo fosse andata sarebbe stata comunque una vittoria. La ciliegina sulla torta è stata il terzo posto sul podio; mai mi sarei aspettata di arrivare fino in fondo e di godermi tutta la serata sul palco!

Un grazie di cuore lo vorrei dedicare a tutte le persone che mi hanno votata, perché quando ho visto i risultati del televoto mi sono davvero commossa. Un sincero ringraziamento lo devo a due persone che ogni giorno mi hanno insegnato tanto e donato forza. Paola Rizzotti e Michele Cupitò, agenti di Miss Italia per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, mi hanno preparata mentalmente per ogni momento e sono stati sempre disponibili.

Il ringraziamento finale e particolare va a Patrizia Mirigliani e a tutto lo staff di Miss Italia, per il lavoro che fanno per mantenere questo concorso un sogno di tante ragazze e un sogno che per me è diventato realtà!

Autore dell'articolo: Silvia Lavarini

Eletta Miss Veneto, Silvia è poi stata eletta Miss Miluna 2016 e si è aggiudicata il terzo posto alla finale di Miss Italia 2016.
Alta 1,73, bionda e occhi castano-verdi. Silvia è diplomata in Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera. Ha lavorato per una TV locale veronese e vorrebbe diventare una presentatrice televisiva.
Il motto che la rappresenta è “Niente deve essere un punto di arrivo, ma un trampolino di partenza”.