Pantaloni a vita alta - Pixabay

Pantaloni a vita alta: quali sono i modelli più in voga?

Il ritorno della moda a vita alta fa impazzire tutti. Che siano a palazzo, lunghi o fino alla caviglia, l’importante è che valorizzino la silhouette.

Oltre a essere uno dei capi passepartout dell’estate 2017, i pantaloni a vita alta rappresentano un vero e proprio elogio alla comodità senza mai rinunciare all’eleganza e alla raffinatezza. Lo affermano gli stilisti i quali decretano per la donna un tuffo nel passato, abbracciando tendenze ora chic, ora glam.

Tornano a essere protagonisti gli anni ’80 con i pantaloni a vita alta, altissima, che trovano un nuovo punto vita soprattutto se abbinati a cinture in colori a contrasto.

Tra le ultime tendenze scopriamo i pantaloni cropped, ossia quelli che propongono una lunghezza ridotta, eleganti e comodissimi allo stesso modo. I tessuti morbidi presentano talvolta fantasie a righe e bande verticali, regalando volume per effetto ottico. Richiedono un’accurata analisi per quanto concerne la scelta dei colori e degli accessori e non sono per tutte in quanto, tendono molto facilmente ad accorciare la silhouette e a regalare qualche chilo in più.

I pantaloni a palazzo, ampi sulla gamba e dal retrogusto vintage, possono essere abbinati a camicie, t-shirt e crop top. Sono adatti a chiunque e rappresentano un connubio perfetto di classe, sensualità e femminilità. Una regola importante non va sottovalutata qualora dovessimo optare per tale outfit: vanno sempre abbinati ad un paio di tacchi. Che si tratti di sandali, zeppe o décolleté, scegliete il giusto compromesso che vi aiuti a slanciare la figura.

Morale della favola, se ami i pantaloni a vita alta e hai qualche chilo in più e qualche centimetro in meno in altezza, crea il tuo look. Non esistono regole universali nel mondo della moda e quelle poche che si tramandano, sono fatte per essere infrante.

Autore dell'articolo: Lucia Grassi-