Tornare in forma dopo estate - Designed by Freepik

Tornare in forma dopo l’ estate

L’estate sta finendo e l’essere alle porte del mese di ottobre, indica sia arrivato il momento di lasciarsi alle spalle la prova costume per conferire spazio alla “prova jeans”.

Ma, come bisogna procedere se ci si accorge di avere qualche chilo di troppo?

Niente paura!  Ritrovare la forma fisica è assolutamente possibile. Bisogna innanzitutto porsi un obiettivo da raggiungere entro un determinato tempo: ad esempio stabilire che entro tre settimane si debbano tonificare gambe e glutei, evitando inoltre di sconvolgere improvvisamente le proprie abitudini alimentari.

È una corretta abitudine, invece, ridimensionare per almeno un mese dopo le vacanze le porzioni di cibo e dare la precedenza alle proteine, senza rinunciare completamente ai carboidrati. Pane e pasta? Sceglierli integrali e a giorni alterni. I dietologi sostengono che le proteine aumentino il senso di sazietà e tengano basso l’ indice glicemico, mentre i cereali integrali facilitino il transito intestinale e aiutino l’ organismo a liberarsi dalle scorie.

È opportuno quindi seguire un’alimentazione la quale rientri nelle 1200 calorie giornaliere, da suddividere tra una colazione ricca, un pranzo nutriente e una cena povera. A colazione, si consiglia di sostituire le brioches da forno con muesli o cereali integrali, a pranzo e cena di inserire una porzione di frutta o verdura cotta o cruda per aumentare il senso di sazietà. Per spezzare la fame, uno yogurt magro.

Pochi, ma semplici consigli utili per superare la prova jeans!

Autore dell'articolo: Anna Adamo

Anna Adamo è nata a Napoli il 28 marzo 1996 e vive a Scafati (SA). Ha conseguito la maturità classica nel luglio 2015 presso il Liceo Classico Statale G.B Vico di Nocera Inferiore, attualmente è iscritta alla facoltà di Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Salerno. Da sempre nutre una grande passione per la scrittura, ha preso parte e ha vinto alcuni concorsi letterari, tra i quali quello indetto dalla Federazione Diabete Giovanile con un racconto pubblicato in un libro della federazione. Successivamente ha intrapreso collaborazioni con alcuni giornali locali. A novembre 2016 ha pubblicato il suo primo libro intitolato "La Disabilità non è un Limite".